Virna Toppi

Toppi 623291BADG ph Brescia e Amisano ©Teatro alla Scala

Nata a Desio, dal 2003 studia presso la Scuola di Ballo dell’Accademia Teatro alla Scala, dove partecipa agli spettacoli dell’Accademia e anche ad alcune produzioni del Corpo di Ballo scaligero. Nel 2009 danza nel Don Chisciotte di Vladimir Derevianko con il Corpo di Ballo del Maggio Musicale Fiorentino. Nel 2011 ottiene il diploma presso la Scuola di Ballo del Teatro alla Scala e subito dopo viene scritturata nel Corpo di Ballo del Semperoper Ballet a Dresda dove prende parte a balletti di George Balanchine, Aaron Watkin e alla serata “An Evening with the Works of William Forsythe”. Nel giugno 2012 entra nel Corpo di Ballo del Teatro alla Scala. Tra i balletti interpretati Giselle (Myrtha e Giselle), Raymonda (ruolo protagonista), Il lago dei cigni di Rudolf Nureyev (passo a tre, i quattro grandi cigni e le fidanzate), L’histoire de Manon di Kenneth MacMillan (nel ruolo protagonista). Prende parte ai balletti di Alexei Ratmansky (Russian seasons, coppia in rosso, Opera nella coppia principale, La bella addormentata nel bosco nel ruolo del Diamante, Il lago dei cigni nel passo a tre e i quattro grandi cigni), di George Balanchine (coppie principali di Emeralds, ballerina solista di Rubies, coppia principale di Diamonds, Ippolita e Titania in Sogno di una notte di mezza estate, Calliope in Apollo accanto a Roberto Bolle, Symphony in C, nella coppia principale del terzo movimento.), Roland Petit (Pink Floyd Ballet Le Jeune homme et la Mort). Solista dall’aprile 2014, è Odette/Odile nel Lago dei cigni di Rudolf Nureyev, Kitri, La regina delle Driadi e la damigella d’onore in Don Chisciotte; è Clara nello Schiaccianoci di Nacho Duato ed è tra gli interpreti principali di Cello Suites di Heinz Spoerli. In Excelsior danza il ruolo della Luce, della Civiltà, della Folgore e della Mora Indiana. In Cinderella di Mauro Bigonzetti è una delle due sorellastre poi Cenerentola. Per la creazione di Massimiliano Volpini Il giardino degli amanti è protagonista femminile accanto a Roberto Bolle e Nicola Del Freo. Prende parte a Le Sacre du Printemps di Glen Tetley (coppia principale) ed è Zobeide in Shéhérazade, creazione di Eugenio Scigliano. Danza poi in Goldberg-Variationen (Heinz Spoerli), tra i protagonisti di Mahler 10, creazione di Aszure Barton, di Petite Mort di Jiří Kylián e debutta in Boléro di Maurice Béjart. Dall’aprile 2018 è Prima ballerina del Teatro alla Scala; danza in Le Corsaire di Anna-Marie Holmes (le tre odalische, poi Gulnare e Medora), in La Bella addormentata nel bosco di Rudolf Nureyev (passo a cinque, fata principale). Partecipa a Woolf Works di Wayne McGregor (tra i protagonisti di Becomings e Tuesday) e viene invitata come artista ospite protagonista di Cenerentola di Luciano Cannito. Nella stagione 2019-2020 è prima ballerina presso il Bayerisches Staatsballett di Monaco dove danza Spartacus di Grigorovich (Aegina), Schiaccianoci (Clara) e La Dame aux caméias (Marguerite) di John Neumeier, Borderlands di Wayne McGregor (coppia principale) e Coppelia di Roland Petit (Swanilda). Per la serata “A riveder le stelle” è tra gli interpreti di Verdi Suite creazione di Manuel Legris; in “Grandi Momenti di Danza” è nel cast di Le Corsaire di Manuel Legris e in “Omaggio a Nureyev” è Raymonda nel Divertissement del terzo atto del balletto omonimo. In “Serata Grandi Coreografi” riprende il passo a due da L’histoire de Manon di Kenneth MacMillan. In “Serata Quattro Coreografi” è nella nuova versione di Verdi Suite e tra gli interpreti di Movements to Stravinsky. In Serata Contemporanea è interprete di A sweet spell of oblivion di David Dawson. Nelle recite di La Scala in città interpreta il passo a due da Movements to Stravinsky di Andras Lukacs. Per La bayadère di Rudolf Nureyev, titolo inaugurale della Stagione 2021-2022, interpreta il ruolo di Gamzatti e in Jewels di George Balanchine è nella coppia solista di Rubies. Per la produzione di Wayne Mc Gregor AftteRite+LORE è nel cast di apertura di AfteRite e in seguito anche nella creazione LORE. Entra nel cast di Paquita nel corso delle recite di Variazioni di bellezza al Teatro Arcimboldi danzando una delle variazioni.

Riceve l’Award Prix Ballett2000 (Cannes 2016), il Premio Positano Premia la Danza Léonide Massine tra i “danzatori dell’anno sulla scena internazionale” e il premio “Dancer of the Year” a Roma (2017), il premio Danza&Danza 2018 fra i migliori interpreti dell’anno, il Premio Danza Capri International (2019) e il Premio Europa in danza (Roma 2020).

Presenze in Stagione

MEMENTO ph Brescia e Amisano ©Teatro alla Scala (6)
MEMENTO ph Brescia e Amisano ©Teatro alla Scala (6)
Balletto

Smith/León e Lightfoot/Valastro

7 febbraio 2024, 10 febbraio 2024, 15 febbraio 2024, 18 febbraio 2024
Carla Fracci alla Scala  133877LMN Omaggio 84 85 ph Lelli e Masotti © Teatro alla Scala HEADER NUOVO SITO
Carla Fracci alla Scala  133877LMN Omaggio 84 85 ph Lelli e Masotti © Teatro alla Scala HEADER NUOVO SITO
Balletto

Gala Fracci

19 aprile 2024