lago cigni slider homepage DESKTOP

IL LAGO DEI CIGNI

Il lago dei cigni

Date
Ore 20:00
PRIMA
Turno Prime Balletto
Ore 20:00
Fuori Abb.
Ore 20:00
Fuori Abb.
Ore 20:00
Fuori Abb.
Ore 20:00
Turno H
Ore 20:00
Fuori Abb.
Ore 20:00
Fuori Abb.
Balletto

Il lago dei cigni

Rudolf Nureyev
Dal 7 al 18 luglio 2025

Corpo di Ballo e Orchestra del Teatro alla Scala

Produzione Teatro alla Scala

Disponibile in Audio Descrizione Accessibile

Coreografia e regiaRUDOLF NUREYEV
daMARIUS PETIPA
eLEV IVANOV
MusicaPËTR IL’IČ ČAJKOVSKIJ
SceneEZIO FRIGERIO
CostumiFRANCA SQUARCIAPINO
DirettoreVELLO PÄHN

In breve

Il lago dei cigni è per me un lungo sogno del principe che, nutrito di letture romantiche che hanno esaltato il suo desiderio di infinito, rifiuta la realtà del potere e del matrimonio che gli impongono la madre e il precettore. È lui, quindi, che, per sfuggire al malinconico destino che gli si prepara, fa entrare nella sua vita la visione del lago. Nella sua mente nasce un amore idealizzato e la proibizione che esso comporta: di qui il cigno nero e Rothbart, figure speculari, trasposizioni negative del cigno bianco e del precettore. Quando il sogno svanisce la ragione del principe non potrà sopravvivere”. Nella lettura di Rudolf Nureyev al centro di tutte le linee drammaturgiche è Siegfried, principe romantico dall’animo malinconico e meditativo. Una versione introspettiva e complessa sul piano tecnico e interpretativo, che omaggia la storia, la tradizione e il grande repertorio nelle iconiche figurazioni dei candidi cigni.