Home –  Stagione 2022-2023 –  Opera – 

Boris Godunov

  • Slider evento 950x490
  • video trailer boris godunov
  • 2 ph Brescia e Amisano © Teatro alla Scala
  • Boris Godunov approvate.3 ph Brescia e Amisano ©Teatro alla Scala
  • Boris Godunov approvate.4 ph Brescia e Amisano ©Teatro alla Scala
  • Boris Godunov approvate.5 ph Brescia e Amisano ©Teatro alla Scala
  • Boris Godunov approvate.6 ph Brescia e Amisano ©Teatro alla Scala
  • Boris Godunov approvate. ph Brescia e Amisano ©Teatro alla Scala
  • Boris Godunov approvate.2 ph Brescia e Amisano ©Teatro alla Scala
  • 0H3A6854 ph Brescia e Amisano © Teatro alla Scala
  • 0H3A6886 ph Brescia e Amisano © Teatro alla Scala
  • 0H3A2680 ph Brescia e Amisano © Teatro alla Scala
  • 0H3A2771 ph Brescia e Amisano © Teatro alla Scala
  • 0H3A3127 ph Brescia e Amisano © Teatro alla Scala
  • 0H3A1283 ph Brescia e Amisano © Teatro alla Scala
  • 0H3A1350 ph Brescia e Amisano © Teatro alla Scala
  • Riccardo Chailly 606099BADG   ph Brescia e Amisano © Teatro alla Scala
  • Kasper Holten (C)Sim Canetty Clarke
  • Ildar Abdrazakov 950x490
  • Lilly Jorstad 950x490
  • Anna Denisova 950x490
  • Norbert Ernst 950x490
  • Alexey Markov 950x490
Dal 10 al 29 Dicembre 2022
Modest Petrovič Musorgskij

Dramma musicale popolare in un prologo e tre atti (versione 1869)

Libretto di Modest Petrovič Musorgskij

 

Nuova Produzione Teatro alla Scala

Orchestra e Coro del Teatro alla Scala

Coro di Voci Bianche dell’Accademia Teatro alla Scala

Direttore Riccardo Chailly
Regia Kasper Holten
Scene Es Devlin
Costumi Ida Marie Ellekilde
Luci Jonas Bøgh
Video  Luke Halls

CAST

Boris Godunov Ildar Abdrazakov
Fëdor Lilly Jørstad
Ksenija Anna Denisova
La nutrice di Ksenija Agnieszka Rehlis
Vasilij Šujskij Norbert Ernst
Ščelkalov Alexey Markov
Pimen Ain Anger
Grigorij Otrepev Dmitry Golovnin
Varlaam Stanislav Trofimov
Misail Alexander Kravets
L'ostessa della locanda Maria Barakova
Lo Jurodivyi Yaroslav Abaimov
Pristav, capo delle guardie Oleg Budaratskiy
Mitjucha, uomo del popolo Roman Astakhov
Un boiardo di corte Vassily Solodkyy

Un’ora prima dell'inizio di ciascuna replica si terrà la consueta introduzione allo spettacolo, a cura della Professoressa Elisabetta Fava.

 

Lo sconvolgente affresco di Musorgskij su brutalità e solitudine del potere, ispirato da Puškin, ha un forte legame con la Scala: qui avvenne la prima italiana nel 1909 e qui Claudio Abbado firmò una memorabile edizione con la regia di Jurij Ljubimov il 7 dicembre 1979. Assistente di Abbado era stato Riccardo Chailly che oggi, per la sua nona inaugurazione di stagione, sceglie di dirigere per la prima volta questo titolo di profonda umanità in cui il dramma personale si riflette nella tragedia collettiva, reso ancora più pregnante dalla scelta della prima versione dell’opera. La regia di Kasper Holten, già Direttore del Covent Garden getta uno sguardo dall’altro sulla storia della Russia, unendo alla partecipazione emotiva una riflessione sul valore della memoria e della testimonianza.