Home –  Stagione 2021-2022 –  Opera – 

Adriana Lecouvreur

  • David McVicar 678420BADG  ph Brescia e Amisano © Teatro alla Scala
  • Eyvazov Yusif copyright by Vladimir Shirkov 13
  • Carlo Bosi
  • Ambrogio Maestri photo1 DarioAcosta
  • Anna Netrebko 0H3A1151 ph Brescia e Amisano ©Teatro alla Scala
  • Anita Rachvelishvili ph Brescia e Amisano 566536BADG  ph Brescia e Amisano © Teatro alla Scala
  • Caterina Sala 693548BADG  ph Brescia e Amisano © Teatro alla Scala
  • Alessandro Spina
Ph. Marco Brescia & Rudy Amisano
Dal 4 al 19 Marzo 2022
Francesco Cilea

Opera lirica in quattro atti

Libretto di Arturo Colautti

 

Coproduzione Royal Opera House, Covent Garden; Gran Teatre del Liceu; Wiener Staatsoper; Opéra National de Paris; San Francisco Opera

 

Orchestra e Coro del Teatro alla Scala

Direttore Giampaolo Bisanti
Regia David McVicar
Scene Charles Edwards
Costumi Brigitte Reiffenstuel
Luci Adam Silverman
Coreografia Andrew George

CAST

Maurizio

Freddie De Tommaso (4, 6, 10 mar.)

Yusif Eyvazov (9, 12, 16, 19 mar.)

Il Principe di Bouillon Alessandro Spina
L'abate di Chazeuil Carlo Bosi
Michonnet

Alessandro Corbelli (4, 6, 10 mar.)
Ambrogio Maestri (9, 12, 16, 19 mar.)

Poisson Francesco Pittari
Adriana

Maria Agresta (4, 6, 10 mar.)
Anna Netrebko (9, 12, 16, 19 mar.)

La principessa di Bouillon

Anita Rachvelishvili (4, 6, 16, 19 mar)
Elena Zhidkova (9, 10, 12 mar.)

Mad.lla Jouvenot Caterina Sala
Mad.lla Dangeville Svetlina Stoyanova

Un'ora prima dell'inizio di ogni recita, presso il Ridotto delle Gallerie, si terrà una conferenza introduttiva all'opera tenuta da Claudio Toscani.

 

L’opera più celebre di Francesco Cilea gode di un ritorno di popolarità e considerazione che le ha conquistato una nuova generazione di spettatori. Alla Scala il titolo manca dal 2007, ed è legato a interpretazioni leggendarie dei soprano più venerati: Mafalda Favero, Renata Tebaldi, Clara Petrella, Mirella Freni e Daniela Dessì. Ora torna nella veste scenica firmata da David McVicar per il Covent Garden, la direzione di un’importante bacchetta italiana come Giampaolo Bisanti e i migliori interpreti pensabili oggi.