print

Un ballo in maschera

Giuseppe Verdi

Nuova produzione Teatro alla Scala
In collaborazione con il Teatro Comunale di Bologna 

Dal 9 al 25 Luglio 2013

Durata spettacolo: 3 ore inclusi intervalli

Cantato in italiano con videolibretti in italiano, inglese

L'opera in poche righeApri 
Si sa che Verdi aveva dovuto trasferire la vicenda di Scribe dalla Svezia ad altro luogo, per evitare di veder pugnalare in scena il Re Gustavo. La censura sosteneva che qualcuno del pubblico avrebbe potuto prendere esempio con altri re… La scelta cadde su Boston, col suo governatore Riccardo, un semplice conte che si poteva pugnalare senza problemi durante il ballo mascherato del titolo. L’ingiustamente pugnalato tenore è una rara figura di potente nobile, altruista e addirittura dibattuto fra un amore colpevole e profondi sentimenti d’amicizia: per chi non ricordasse, egli ama, riamato, la moglie del migliore amico.

L’amore del Ballo in maschera, nella sua straziante immensità, è stato addirittura paragonato a quello di Tristan und Isolde, anche se le differenze sono notevoli. Nell’opera c’è, per esempio, anche una trama di congiura e un’ambientazione pubblica vagamente festaiola.

Forse Verdi non immaginava che l’America del futuro, spesso (almeno all’apparenza) integerrima e puritana, avrebbe potuto anche avere punti di contatto con quella del tardo Seicento da lui descritta. Lo deve aver pensato, per la sua nuova produzione, il giovane regista Damiano Michieletto: attualizzazione, politica spettacolo, campagne elettorali, e magari una maga Ulrica simile a certi predicatori televisivi che fanno cadere in trance moltitudini di “fedeli”.

Direzione 

Direttore
Daniele Rustioni
Regia
Damiano Michieletto
Scene
Paolo Fantin
Costumi
Carla Teti
Luci
Alessandro Carletti

CAST 

Riccardo
Marcelo Álvarez (9, 12, 19, 22, 25)
Piero Pretti (15, 16, 20)
Renato
Zeljko Lucic (9, 16, 19, 22, 25)
Gabriele Viviani (12, 15, 20)
Amelia
Sondra Radvanovsky (9, 12, 16, 19, 22)
Oksana Dyka (15, 20, 25)
Ulrica
Marianne Cornetti (9, 12, 16, 19, 22, 25)
Marina Prudenskaya (15, 20)
Oscar
Patrizia Ciofi (9, 12, 15, 16)
Serena Gamberoni (19, 20, 22, 25)
Silvano
Alessio Arduini
Samuel
Fernando Rado
Tom
Simon Lim
Un giudice
Andrzej Glowienka
Un servo d’Amelia
Giuseppe Bellanca
CERCALA MIA SCALA
  English
Teatro alla Scala