print

Giselle

Jean Coralli - Jules Perrot

Prima delle Prime

Il classico del balletto romantico, un incrocio di epoche ed estetiche

 

Ridotto dei palchi "A. Toscanini"
Mercoledì 24 aprile 2013, ore 17
Ingresso libero fino ad esaurimento posti

 

 

Dal 26 aprile al 4 maggio il Balletto della Scala riporta in scena Giselle, indimenticabile coreografia di Coralli-Perrot nella ripresa di Yvette Chauviré, che proprio con la raffinatezza della sua interpretazione del ruolo di Giselle ha consegnato la sua fama al mondo. Giselle continua ad affascinare il pubblico, a commuoverlo con la sua storia delicata, a coinvolgerlo grazie alla tecnica e alla sensibilità dell’interpretazione dei protagonisti, in ruoli davvero esemplari del repertorio accademico.

Alfio Agostini parlerà al pubblico di quello che probabilmente è "il balletto più famoso del mondo". Oggi forse la moda del "Lago" gli insidia questo primato, ma Giselle resta il titolo più noto e significativo del balletto propriamente romantico, fatto di ballerine in tutù lungo, di atmosfere lunari e stregate e al tempo stesso di passioni umane forti e toccanti. Capolavoro del Romanticismo in danza, Giselle nasce tuttavia dalla maturazione della tecnica detta "classica" compiuta all'inizio dell'Ottocento e resta un paradigma e un ruolo irrinunciabile per tutte le più grandi ballerine "classiche".

L'incontro vuole riflettere su questa apparente ambiguità, mostrando e commentando brani di interpretazioni leggendarie, da Galina Ulanova ad Alicia Alonso, da Carla Fracci alla star dell'ultima generazione, Svetlana Zakharova, nuovamente alla Scala nelle prime recite di questa ripresa.

Alfio Agostini è critico di danza, direttore dal 1980 della rivista internazionale Ballet2000 (in italia “Balletto Oggi”). Ha collaborato con quotidiani, reti televisive, riviste specializzate internazionali, enciclopedie (Garzanti, Rizzoli-Larousse). Membro del "Conseil International de la Danse" dell’Unesco, e insignito, tra gli altri, del Premio Positano per l’Arte della Danza, ha preso parte alla vita del balletto in tutti i suoi aspetti, da membro di giuria in prestigiosi concorsi a curatore di conferenze e seminari, nonché consulente artistico per la presentazione di compagnie e artisti in numerosi teatri e festivals nazionali e internazionali.

 

 

 

CERCALA MIA SCALA
 
Teatro alla Scala