Home –  Stagione 2019-2020 –  Balletto – 

Serata van Manen - Petit

  • Le Jeune homme..Roberto Bolle ph Brescia e Amisano Teatro alla Scala
  • Adagio Hammerklavier   Het Nationale Ballet    ph Hans Gerritsen (6) SITO
  • Kammerballett   Het Nationale Ballet   Gala 2016  foto Altin Kaftira
  • Sarcasmen   Het Nationale Ballet   ph Hans Gerritsen  SITO(2)
  • Le combat des anges   ph Brescia e Amisano Teatro alla scala  (1)
  • Hans van Manen  foto Erwin Olaf   SITO
  • Roland Petit al termine di Serata Petit  ph Marco Brescia Teatro alla Scala IMG 6689
Ph. Marco Brescia & Rudy Amisano
Dal 24 Gennaio al 8 Febbraio 2020
Beethoven - Karayev, Cage, Scarlatti - Prokof'ev - Fauré - Bach

Durata spettacolo: 1 ora e 45 minuti incluso intervallo

Corpo di Ballo del Teatro alla Scala

 

adagio hammerklavier

Musica Ludwig van Beethoven
Coreografia Hans van Manen
Scene e costumi Jean-Paul Vroom
Luci Jan Hofstra

kammerballet

Musica Kara Karayev, John Cage, Domenico Scarlatti
Coreografia Hans van Manen
Scene e costumi Keso Dekker
Luci

Joop Caboort

Sarcasmen

Musica Sergej Prokof'ev
Coreografia e costumi Hans van Manen
Luci Jan Hofstra

Nuova Produzione Teatro alla Scala

Le combat des anges

Musica Gabriel Fauré
Balletto di Roland Petit
da Proust, ou les intermittences du coeur pas de deux Morel et Saint Loup
Supervisione coreografica Luigi Bonino

Produzione Teatro alla Scala

Le jeune homme et la mort

Musica Johann Sebastian Bach
Balletto di Roland Petit
Supervisione coreografica Luigi Bonino
Libretto di  Jean Cocteau
Scene Georges Wakhevitch
Costumi Karinska
Luci Jean-Michel Désiré
Étoile Roberto Bolle (24, 25, 28, 31 gen.)

Produzione Teatro alla Scala

 

IL BALLETTO IN POCHE RIGHE

 

La nuova tappa del progetto di balletti su musica da camera celebra due icone della storia della coreografia che hanno segnato la danza del nostro tempo con la originalità di uno stile inconfondibile che qui si declina in lavori legati in modo imprescindibile al tessuto musicale. E se il genio di Roland Petit viene esaltato nel capolavoro esistenzialista Le Jeune homme et la Mort e con l’evocativo e intenso duetto maschile da uno dei suoi magistrali successi Proust ou les intermittences du coeur, quello, vivente, di Hans van Manen, scaturisce da uno dei suoi pezzi-simbolo, ormai un classico del XX secolo, Adagio Hammerklavier, e da due brani mai eseguiti prima dal Balletto scaligero, Sarcasmen e Kammerballett, e ne rivela la maestria nell’uso dello spazio e della struttura, di uno stile puro ma con un substrato fortemente espressivo, nell’attenzione alle dinamiche, anche conflittuali, anche ironiche, mai astratte.