Home –  Stagione 2018-2019 –  Opera – 

Prima la musica poi le parole / Gianni Schicchi

  • Fischer gallery
  • Maestri photo1 DarioAcosta
Ph. Lukas Beck
Dal 6 al 21 Luglio 2019
Antonio Salieri / Giacomo Puccini

Durata spettacolo: 2 ore e 05 minuti incluso intervallo

Progetto Accademia

Solisti dell'Accademia di perfezionamento per Cantanti Lirici del Teatro alla Scala

Orchestra dell'Accademia Teatro alla Scala

 

Nuova Produzione Teatro alla Scala  

Prima la musica poi le parole

Direttore Ádám Fischer

Regia

Grischa Asagaroff

Scene e costumi Luigi Perego

cast

Il compositore Ambrogio Maestri

 

Produzione Los Angeles Opera

gianni schicchi

Direttore Ádám Fischer

Regia

Woody Allen

Assistente di Woody Allen Kathleen Smith Belcher
Scene e costumi Santo Loquasto
Luci York Kennedy

cast

Gianni Schicchi Ambrogio Maestri

 

L'OPERA IN POCHE RIGHE
 

Nella Stagione 2018/2019 il Progetto Accademia, che nel 2018 si era già rivolto al repertorio italiano con Alì Babà di Cherubini, raddoppia presentando due titoli, anzi tre: prima della pausa estiva infatti Ádám Fischer guida l’orchestra e i giovani solisti in una serata che include due atti unici di Salieri e Puccini. Prima la musica poi le parole, che sarà presentato con la regia di Nicola Raab, è un esempio della rivalità tra il suo autore e Mozart alla corte di Vienna: l’imperatore Giuseppe II lo commissionò e lo fece rappresentare a Schönbrunn insieme a Der Schauspieldirektor, con cui il libretto del Casti condivide l’impostazione metateatrale, in ideale tenzone tra opera italiana e tedesca. Gianni Schicchi di Puccini, in cui gli allievi dell’Accademia divideranno il palcoscenico con Ambrogio Maestri, giunge alla Scala nella già classica produzione di Woody Allen presentata a Los Angeles nel 2015.