Home –  Stagione 2017-2018 –  Incontri – 

Renata Tebaldi

Ph. Erio Piccagliani
6 Ottobre 2018
Grandi Voci alla Scala

Ridotto dei Palchi "A. Toscanini"

Ingresso libero fino a esaurimento posti 

 

Tutti gli incontri, organizzati in collaborazione con la rivista ‘L’opera’ e coordinati da Sabino Lenoci e Giancarlo Landini, prevedono ascolti, proiezioni video, ospiti e testimonianze.

 

Renata Tebaldi è una delle cantanti più celebri e amate di tutti i tempi, prestigiosa e indimenticabile protagonista delle stagioni scaligere degli anni ’40 e ’50. Debutta alla Scala partecipando al celebre concerto dell’11 maggio 1946 con cui Arturo Toscanini inaugura dopo la guerra la ricostruita sala del Teatro; dello stesso anno è il debutto operistico nel Mefistofele di Boito, seguito da due titoli wagneriani, Lohengrin e I maestri cantori di Norimberga. Alla Scala si afferma poi in alcuni dei grandi titoli della produzione verdiana, La traviata, Otello, Falstaff, La forza del destino, e di quella della Giovane Scuola, a cominciare da Puccini con Tosca, Cilea con Adriana Lecouvreur, Giordano con Andrea Chénier
Alla bellezza di una voce senza confronti, tra le più sontuose che si siano mai ascoltate, Renata Tebaldi aggiungeva il calore di una viva umanità che conferiva al suo canto un forte pathos, all’interno di una raffinata musicalità lontana da quegli eccessi che avevano caratterizzato la scuola di canto italiana nell’intervallo tra le due Guerre.
Il pubblico milanese l’ha sempre amata e al suo ritorno dall’America per i celebri concerti di canto degli anni Settanta la salutò con straordinarie manifestazioni di stima.