Home –  Stagione 2016-2017 –  Opera – 

La traviata

  • Senza titolo 4
  • 1
  • 2
  • 9
  • 8
  • 6
  • 7
  • 5
  • 4
  • 3
  • 005 K65A3967
  • 034 K65A4035
  • 040 K65A4044
  • Senza titolo
  • 017 K65A3723
  • Senza titolo 6
  • Senza titolo 1
  • 133 K65A4203
  • Senza titolo 3
  • 202 K65A4338
  • 216 K65A4368
  • Senza titolo 3
  • Senza titolo 4
  • 287 K65A4449
  • Senza titolo 5
  • Senza titolo 7
  • 335 K61A0720
  • 339 K65A4545
  • 340 K65A4548
Ph. Marco Brescia & Rudy Amisano
Dal 28 Febbraio al 14 Marzo 2017
Giuseppe Verdi

Melodramma in tre atti.

Libretto di Francesco M. Piave

(Editore Casa Ricordi, Milano)

 

Coro, Orchestra e Corpo di Ballo del Teatro alla Scala
Produzione Teatro alla Scala

Durata spettacolo: 03 ore e 30 minuti inclusi intervalli

Direttore  Nello Santi
Regia  Liliana Cavani
Scene Dante Ferretti
Costumi Gabriella Pescucci
Luci Marco Filibeck

CAST

Violetta Valery

Ailyn Perez (28 feb.; 3, 5 mar.)

Anna Netrebko (9, 11, 14 mar.)

Flora Bervoix Chiara Isotton
Giorgio Germont Leo Nucci
Alfredo Germont Francesco Meli
Ivan Magrì (3 marzo)
Barone Douphol Costantino Finucci
Marchese D'Obigny Abramo Rosalen
Dottor Grenvil Alessandro Spina
Annina Chiara Tirotta*
Gastone  Oreste Cosimo*
Giuseppe Jérémie Schütz*
Domestico Gustavo Castillo*

*Allievo dell’Accademia Teatro alla Scala

 

Per motivi di salute Francesco Meli è costretto a rinunciare a cantare la recita di La traviata il 3 marzo. 
Il Teatro alla Scala ringrazia Ivan Magrì che ha dato la sua disponibilità ad interpretare il ruolo di Alfredo Germont.
1 marzo 2017.

 

L'OPERA IN POCHE RIGHE

Lo spettacolo è quello sontuoso di Liliana Cavani con le scene di Dante Ferretti con cui il capolavoro di Verdi tornò alla Scala nel 1990 diretto da Riccardo Muti. La protagonista è Anna Netrebko, il soprano più acclamato del nostro tempo, che al Piermarini ha già trionfato in due 7 dicembre, nel 2011 Donna Anna con Daniel Barenboim e nel 2015 Giovanna d’Arco con Riccardo Chailly, e che oggi ha tutta la maturità necessaria a impersonare la cortigiana in tutte e tre le stazioni della sua passione. Con lei si alterna Ailyn Perez. Il direttore d’orchestra è Nello Santi, depositario della più autentica tradizione italiana, che alla Scala ha diretto una volta sola, nel 1971. Completano un cast ideale l’Alfredo di Francesco Meli e il grande Leo Nucci come Giorgio Germont.