Home –  Stagione 2015-2016 –  Opera – 

Il trionfo del Tempo e del Disinganno

  • Il trionfo del tempo e del disinganno
  • Diego Fasolis
  • Immagine
  • Immagine2
  • Immagine3
  • Immagine4
  • Immagine5
  • Immagine6
  • Immagine8
  • Immagine9
  • Immagine10
  • Immagine11
  • Immagine12
  • Immagine13
  • Immagine14
  • Immagine15
  • 099 K61A2986
  • Immagine16
  • 111 K61A3008
  • Immagine17
  • Immagine18
  • 162 K65A3745
Ph. Marco Brescia & Rudy Amisano
Dal 28 Gennaio al 13 Febbraio 2016
Georg Friedrich Händel

Orchestra del Teatro alla Scala

Produzione Opernhaus di Zurigo e Staatsoper di Berlino

In collaborazione con RSI- Radio della Svizzera Italiana

Durata spettacolo: 2 ore e 50 minuti incluso intervallo

 

Direttore Diego Fasolis
Regia Jürgen Flimm, Gudrun Hartmann
Scene Erich Wonder
Costumi

Florence von Gerkan

Coreografia Catharina Lühr

CAST

Piacere Lucia Cirillo
Bellezza Martina Janková
Disinganno Sara Mingardo
Tempo Leonardo Cortellazzi

L'opera in poche righe

L’oratorio di Georg Friedrich Händel ha trovato veste scenica in questo celebre spettacolo creato da Jürgen Flimm ed Erich Wonder per l’Opera di Zurigo, portato poi con grande successo anche all’opera di Berlino ed ora completamente ripensato per la Scala. Il testo religioso è di grande valore poetico ed allegorico e tocca le corde profonde di un pubblico contemporaneo con una musica che raggiunge vertici assoluti di virtuosismo ed emozione.

Il Direttore è Diego Fasolis, uno dei massimi specialisti di musica antica, che ha raccolto l'invito della Scala a concretizzare l'idea di creare un ensemble orchestrale dedito al repertorio barocco con strumenti originali. Un progetto nuovo a cui molti professori d’orchestra hanno aderito con entusiasmo e su cui il Teatro punterà negli anni a venire presentando un titolo per stagione nella prospettiva di creare anche al Piermarini una tradizione esecutiva barocca e storicamente informata.

Solisti vocali di grande fama ed esperienza saranno il soprano Martina Jankova, il mezzosoprano Lucia Cirillo, il contralto Sara Mingardo, e il tenore Leonardo Cortellazzi.