Home –  Stagione 2015-2016 –  Opera – 

Giovanna d’Arco

  • Riccardo Chailly
  • Cattura video giovanna
Dal 10 Dicembre 2015 al 2 Gennaio 2016
Giuseppe Verdi

Coro e Orchestra del Teatro alla Scala

Nuova produzione Teatro alla Scala

 

Durata spettacolo: 2 ore e 30 minuti incluso intervallo

Direttore Riccardo Chailly
Regia Moshe Leiser
Patrice Caurier
Scene Christian Fenouillat
Costumi Agostino Cavalca
Luci Christophe Forey
Video Etienne Guiol
Movimenti coreografici Leah Hausman

 

INTERPRETI

Carlo VII Francesco Meli
Giovanna Anna Netrebko (7, 10, 13, 15, 18, 21, 23 dic.)
  Erika Grimaldi (2 gen.)
Giacomo Carlos Álvarez
  Devid Cecconi (7, 10, 13  dic.)
Talbot Dmitry Beloselskiy
Delil Michele Mauro

Prima di ciascuna recita di Giovanna d’Arco, a partire dal 10 dicembre, il professor Franco Pulcini terrà un incontro di presentazione dell’opera presso il Ridotto dei Palchi Arturo Toscanini. Gli incontri avranno luogo un'ora prima dell'inizio dello spettacolo e l’accesso sarà consentito agli spettatori muniti di biglietto per la serata. 

 

L'opera in poche righe

Il primo 7 dicembre di Riccardo Chailly nelle vesti di Direttore Principale non poteva che essere dedicato a Verdi. Giovanna d’Arco vide la luce alla Scala il 15 febbraio 1845 e vi tornò per l’ultima volta il 23 settembre 1865, 150 anni fa; a dispetto della sua relativa rarità, è un lavoro di altissima qualità musicale come ha dimostrato il successo della ripresa in forma di concerto a Salisburgo nel 2013, supportato dalle voci di Anna Netrebko e Francesco Meli. Alla Scala gli stessi artisti, insieme a Carlos Álvarez, saranno protagonisti nella produzione di Moshe Leiser e Patrice Caurier. Tra i sostenitori di questa partitura in cui Verdi aveva già anticipato musica di altri grandi titoli come Simon Boccanegra o Don Carlo, spicca Riccardo Chailly. L’inaugurazione della stagione torna ad essere per il Teatro un momento di forte identità e nello stesso tempo un’operazione culturale di riscoperta della vastità del repertorio italiano.