Home –  La Scala –  Chi siamo – 

Alexander Pereira

Sovrintendente e Direttore Artistico

È nato a Vienna nel 1947. Dopo prime esperienze professionali nel management turistico, ha lavorato dodici anni per Olivetti. Nel frattempo si è dedicato per passione allo studio del canto. 
 

Dal 1979 al 1983 è stato membro del consiglio direttivo dei Frankfurter Bachkonzerte. Nel 1984 è stato nominato Segretario Generale del Wiener Konzerthaus, dove è riuscito a modernizzare la scena concertistica e a conquistare pubblico nuovo e giovane.


Dalla stagione 1991/92 fino al 2012 Alexander Pereira è stato Sovrintendente dell’Opera di Zurigo, inaugurando questo incarico con un acclamato allestimento del Lohengrin wagneriano per la regia di Robert Wilson.
Sin dall’inizio, il suo impegno prioritario è stato favorire una continua crescita dell’ensemble. Ha ritenuto inoltre importanti il sostegno alla carriera di giovani interpreti promettenti, l’offerta di forme aperte di rappresentazione e il coinvolgimento del pubblico, così come la collaborazione con grandi personalità artistiche.
Fulcro della sua programmazione a Zurigo è stata l’attenzione per il grande repertorio operistico, da Mozart a Verdi, dando spazio al contempo anche alla musica contemporanea.
Nel 1996 è andata in scena la prima rappresentazione assoluta dell’opera di Herbert Willi Schlafes Bruder, dal romanzo di Robert Schneider.

Nel 1998 Schneewittchen di Heinz Holliger, da Robert Walser.

Sono seguite Invocation di Beat Furrer nel 2003 e Der Herr Nordwind di Heinz Karl Gruber nel 2005. Inoltre, la programmazione ha sempre incluso opere di raro ascolto, come Les Boréades di Rameau, L’anima del filosofo di Haydn, l’operetta di Johann Strauss Simplicius, La cena delle beffe di Giordano, Sly di Wolf-Ferrari, Fierrabras di Schubert, Der Kreidekreis di Zemlinsky, L’Etoile di Chabrier, Clari di Halévy.

Dall’autunno 1996 Alexander Pereira è stato Direttore Artistico e Membro della Commissione Artistica dei Zürcher Festspiele, dando un contributo fondamentale alla loro creazione. La prima edizione si è svolta nell’estate 1997.
Negli anni più recenti, all’Opera di Zurigo, si è dedicato alla realizzazione di programmi educativi diversificati ed efficaci e a intensificare la presenza delle produzioni di questo teatro sul mercato internazionale di DVD.


Dal 1 ottobre 2011 al 31 agosto 2014 è stato Sovrintendente del Festival di Salisburgo. Sotto la sua direzione il Festival ha aumentato le nuove produzioni ed ha arricchito il calendario con un titolo contemporaneo ogni anno. Un nuovo risalto è stato dato alla musica sacra con la realizzazione nell’”Ouverture Spirituelle”, una settimana di concerti dedicati a questo repertorio.

La nomina di Cecilia Bartoli a Direttore Artistico del Festival di Pentecoste e la sua presenza come protagonista in diverse produzioni ha dato un importante contributo alla valorizzazione del repertorio italiano preclassico e classico.

Una costante dell’impostazione di Pereira estesa anche alla programmazione salisburghese è l’attenzione agli spettatori più giovani con iniziative dedicate: oltre 9000 bambini hanno partecipato all’edizione 2014 del Festival.


Alexander Pereira è Sovrintendente e Direttore Artistico del Teatro alla Scala dal 1 settembre 2014.